Laser

Il laser dentale è l’avanguardia dell’odontoiatria. Usare il laser nella pratica quotidiana significa risultati ottimali nel trattamento di molte patologie. In particolare nel trattamento dei tessuti molli del cavo orale l’applicazione risulta quasi indolore e garantisce risultati duraturi. La tecnologia laser in alternativa ai metodi convenzionali porta numerosi vantaggi: operazioni meno invasive e meno dolorose; trattamenti più veloci ed efficienti; minima anestesia richiesta; effetto emostatico e battericida; campo operatorio più chiaro e pulito; precisione di taglio con una buona conservazione del tessuto sano; minore disagio post-operatorio.

Nel nostro studio utilizziamo ben 3 tipologie di laser, i quali con le specifiche lunghezze d’onda, permettono di trattare in modo specifico e selettivo i diversi tessuti orali, adattandosi a tutti i quadri clinici.

LASER NANO NEODIMIO

Il nostro Studio si avvale anche dell’innovativo Laser Nano Nd:Yag con lunghezza d’onda di 1064 nm, universalmente riconosciuta come la più adatta per la decontaminazione profonda,  capace di erogare grandi potenze in tempi ridottissimi. Mentre gli altri laser lavorano con impulsi variabili tra i microsecondi ed i millesecondi, il Nano Nd:Yag eroga l’energia in soli 4 nanosecondi. Altissima energia (25000 W) in pochissimo tempo che si traduce in maggiore efficienza. In questo modo si contiene l’effetto termico del laser (energia dispersa) convertendolo in efficacia clinica, con conseguente riduzione dei tempi di applicazione.

Un Laser Nd:Yag convenzionale anche con l’impulso più breve arriva a 50μs, con la nuova tecnologia gli impulsi del Nano Yag sono di 4 ns, un impulso del laser Nd:Yag convenzionale è 1250 volte più lungo del laser Nano Yag.

APPLICAZIONI CLINICHE

Parodontologia

Decontamina in maniera profonda e selettiva il parodonto, con un effetto immediato e marcato in assenza di significativi incrementi termici e modificazioni strutturali sulle superfici dentali. Rimuove in modo selettivo il tessuto di granulazione e decontamina il cemento radicolare infetto all’interno della tasca parodontale patologica.

Perimplantiti

Il laser NanoYag, grazie agli impulsi in nanosecondi e alla grande quantità di energia erogata, diventa uno strumento insostituibile e di elezione per la risoluzione delle perimplantiti. Oltre a sfruttare l’effetto decontaminate dei 1064 nm., la modalità di emissione rende insignificante l’aumento di temperatura della superficie implantare. Con il laser a diodi ed il laser Nd:YAG convenzionale è necessario lavorare con molta cautela, in quanto gli incrementi di temperatura sulla superficie sono dai 12° (Nd:YAG ) ai 19° (Diodo). Con il NanoYag si contiene l’incremento a 5° ed inoltre si contengono gli effetti di modificazione strutturale o brunitura sulla superficie rispetto agli altri laser.

Endodonzia

Decontamina in profondità, espandendosi nei canali accessori, rendendo più pervi e lisci i canali, senza incrementi di temperatura. Promuove grazie agli effetti fotobiomodulanti la risoluzione delle lesioni apicali.

Chirurgia

Grazie all’emissione superpulsata in nanosecondi esegue la chirurgia dei tessuti molli, senza effetti di carbonizzazione e spesso in assenza di anestesia.

Ortodonzia

Aumenta la velocità dei trattamenti e riduce il dolore conseguente alle attivazioni.

Sbiancamento

Grazie all’effetto profondo della lunghezza d’onda 1064, associata a prodotti adeguati, si ottengono effetti sbiancanti significativi anche nelle discromie più elevate, evitando significativi aumenti di temperatura nei tessuti dentali trattati.

Fotobiomodulazione ed effetto Antalgico

Promuove e velocizza la guarigione dei tessuti trattati creando una significativa riduzione dell’edema e svolgendo un’importante azione antalgica, lavorando sulle diverse modalità della trasmissione dolorifica.

Desensibilizzazione

Consente una desensibilizzazione con effetto duraturo, degli elementi dentari trattati, grazie alla chiusura dei canali dentinali esposti.

LASER DIODO WISER

Il laser diodo WISER utilizzato nel nostro studio è uno strumento medicale all’avanguardia compatto e funziona senza fili né pedali. Grazie ai tip intercambiabili è possibile garantire la massima specificità di impiego nel rispetto della sicurezza igienica. I tip piegabili sono riutilizzabili (sterilizzabili in autoclave) e si cambiano velocemente per i diversi interventi.

Il pannello di controllo è luminoso ed ha una superficie liscia priva di pulsanti a vista espressamente progettato per la massima praticità anche nella pulizia e disinfezione.

La lunghezza d’onda di 980 nm, permette un’alta penetrazione nei tessuti perché assorbita in minima parte dall’acqua e maggiormente dall’emoglobina. Il massimo per poter ottenere una decontaminazione profonda.

Questo laser può essere utilizzato con successo sia in chirurgia orale che nel trattamento delle lesioni e malformazioni vascolari a basso flusso. Wiser è così ben tollerato da rendere superfluo l’utilizzo di anestetici nella maggior parte degli interventi. La sua chirurgia con emostasi permetterà, quasi sempre, di evitare l’applicazione di fili di sutura garantendo al paziente il massimo del risultato, senza rischi e fastidi post operatori.

Viene utilizzato con successo anche per la fotobiomodulazione promuovendo e velocizzando la guarigione dei tessuti trattati.

Può essere utilizzato con efficacia anche nella terapia antalgica soprattutto con l’ausilio del manipolo ad onda piana.

APPLICAZIONI CLINICHE

  • Endodonzia
  • Chirurgia
  • Parodontologia
  • Implantologia
  • Biostimolazione
  • Terapia antalgica
  • Sbiancamento
  • Cosmetica

LASER ERBIUM YAG (Er : Yag) Lite Touch

Lavora sulla lunghezza d’onda di 2940 nm è efficace sui tessuti duri (dente ed osso),  può essere utilizzato con successo ed efficacia anche sui tessuti molli orali ma con scarso o nullo effetto emostatico. La lunghezza d’onda specifica di questo laser lo rende affine per acqua ed idrossiapatite.

Campi di Applicazione

In terapia conservativa rappresenta una validissima alternativa a turbina e micromotore, con il notevole vantaggio nella quasi totalità dei casi di non richiedere anestesia. Strumento quindi di elezione in pedodonzia. Viene impiegato per:

Tessuti duri

  • Preparazione di cavità di ogni classe di Black
  • Sigillatura dei solchi
  • Desendibilizzazione
  • Traumatologia dentale
  • Rimozione vecchi compositi
  • In endodonzia per decontaminazione dei canali radicolari
  • Apicectomie
  • Osteotomie ed osteoplastiche

Tessuti molli

  • Exeresi di neoformazioni
  • Frenulectomie
  • Gengivectomie e gengivoplastiche
  • Asportazione di tessuto granulomatoso in chirurgia endodontica e parodontale